Giappone? Si è la prima volta..

Sicuramente il Giappone è una delle mete più affascinanti in cui addentrarsi, tuttavia lo sappiamo tutti.. è una meta costosa, lontana e un pò fuori dal mondo.. o meglio fuori dai nostri schemi no?

Vi direi una bugia se vi dicessi che dall’idea di poter partire alla partenza stessa sia passato poco più che un attimo. Molti dubbi sono sorti prima di decidermi a partire, del tipo: Ma riuscirò a cavarmela? Riusciranno a capirmi? Saprò come spostarmi con i mezzi? E il cibo??? IL CIBOOOOO?? Queste sono solo alcune paranoie, me ne sono fatte molte altre credetemi eheheh.

Dopo aver vissuto tale esperienza vi posso dire inanzitutto che fasciarsi la testa prima di sbatterla è seriamente deleterio, rischiereste soltanto di perdere occasioni nonché esperienze di vita uniche che ricorderete per anni e anni ( a meno che non soffriate di qualche tipo di alzheimer.. ma questo è un altro paio di maniche).

Sarò onesto con voi, per darmi la spinta a partire in questa meravigliosa avventura ho preso parte ad un gruppo organizzato. Chi ha un minimo di dimestichezza in viaggi sicuramente conoscerà GiappoTour, beh è stato il mio personale trampolino per tuffarmi a BOMBA nel paese del sol levante. Se siete in dubbio per i miei stessi motivi sul partire oppure no vi consiglio di appoggiarvi ad un gruppo organizzato.

Ma ora andiamo con ordine, che ne dite di partire da Osaka?? perfetto e Osaka sia!

OSAKA

Il mio piede ha calpestato Osaka come prima città Nipponica, ed un’esplosione di colori sul muro dell’aereoporto mi ha dato il suo benvenuto… solo un attimo dopo ho capito essere Mario e Luigi con la loro gang alle spalle.

E devo dire che l’hype era già alle stelle.. (come vedete basta poco).

Ho potuto giusto respirare “l’aria” di Osaka per pochi istanti prima di esser derubato della valigia da un ragazzino di dubbia età, che ho capito subito dopo esser un “facchino” (non so come si dica) il quale il suo lavoro consisteva nel incastonare le valigie in stile Tetris dentro al bus che ci avrebbe condotto in Hotel. Per quanto riguarda lo spostamento dall’aereoporto all’Hotel non preoccupatevi ci sono una sfilza di servizi pubblici e privati addetti allo spostamento di valigie e perchè no.. anche persone dall’aereporto all’ Hotel. Se desiderate essere comodi potete prenotarlo dalla vostra poltrona a casa oppure andare a YOLO e prendere la navetta sul momento, rischiando magari di trovarsi contornato da un gruppo di crucchi un filo chiassosi e molesti. Ma va beh…

Devo ammettere che le stelle assegnate agli Hotel in Giappone non rendono davvero giustizia alla realtà di fatto. Diciamo che quando si prenota un 2 o 3 stelle in Italia si sà esattamente ciò in cui ci si sta per imbattere.. beh in Giappone diciamo che si sottovalutano abbastanza. Il primo Hotel in cui sono stato ad Osaka non era l’Hotel di lusso 5 stelle da supermegaiper riccone

era semplicemente un 3 stelle.. ma per il servizio, la location, la pulizia (e perchè no anche la colazione) io gli avrei aggiunto un’altra mezza stella. Per non parlare del 4 stelle a Tokyo… un’amore di posto ma ve ne parlerò un’altra volta. Tutto ciò per dirvi di non aver timore nel prenotare un 3 stelle in Giappone a meno che non vogliate fare i supermegaiper ricchi o viceversa i supermegaiper poveri.. beh in quel caso i capsule Hotel saranno pronti ad accogliervi (no claustrofobici – per rendere l’idea sono oculi super accessoriati dotati di tv, sveglia, a volte aria condizionata e kit della buona notte).

Ah…. cosa fondamentale appena arrivati in Hotel chiedete alla reception il biglietto da visita dell’Hotel questo vi servirà in caso vi perdiate o in caso non riusciate a prendere i mezzi pubblici per tornare in Hotel. In questo modo potrete chiamare un taxi semplicemente alzando la mano (ovunque voi siate) e mostrando il bigliettino provvederà lui a scortarvi sani e salvi.

Le giornate seguendo il gruppo sono intensive, sveglia presto e zaino in spalla.. ma d’altronde se vai in Giappone vuoi mica stare a poltrire in Hotel no? NO!

Osaka come altre grandi Città del Giappone è una sorpresa continua dentro la città stessa basta fare pochi chilometri con la metro e puoi trovarti o in mezzo al verde ad ammirare il suo grande Castello (tappa obbligatoria se siete di passaggio) oppure uno dei suoi quartieri più famosi come Dotonbori , un agglomerato di luci, insegne al neon, palazzoni giganti, locali e persone… tante tante tante persone, ottima meta per chi volesse fare un pò di acquisti di qualsivoglia genere.

Oltre a questo vi consiglio vivamente di fare una passeggiata a Den Den Town (hmm.. diciamo che è la sorellina minore di Akihabara) un piccolo regno dove il NERD che è in voi può uscire dai meandri sudici in cui è rimasto nascosto per troppo a lungo e dare sfoggio del suo EGO. Non ci sono discriminazioni Den Den Town accoglie sia i retrogamer sia gli amanti di anime sia i video giocatori di ultima generazione che i fanatici dei Gashapon. (per chi non lo sapesse sono macchinette in cui al loro interno sono presenti action figures, peluches, abiti per gatti – eh si.. ci sono anche quelli – in cui con pochi yen puoi tentare la fortuna e ottenere ciò che hai SEMPRE VOLUTOO).

Se invece siete interessati al cibo di strada, ai negozietti con gli articoli più svariati e impensabili beh non potete non tuffarvi nel fiume di persone che scorre presso la Doguya-Suji, un’incantevole e ricorrente galleria coperta di negozietti e localini dove mangiare qualcosa al volo.

Le pietanze offerte sono le più disparate.. dal pesce (crudo, cotto, esiccato, fermentato, carbonizzato, grigliato) ai tipici soba (saltati o in brodo) per poi passare al TEMPURA quello che definirei l’ariete di sfondamento della cucina nipponica. Principalemente il pesce e le verdure sono la base del tempura ma ho visto che qui ogni cosa può essere fritta… persino la tua mano se non stai attento.

Se volete fare i fighetti e fare likes prendete uno di quei polpi rossi che troverete sicuramente infilzati in uno spiedo.. sono molto instagrammabili se è questo che volete sapere.. in quanto al gusto hmmm beh ci sono pareri contrastanti però vi devo dire che non è affatto male.

Infine se volete farvi una piccola idea di quanto vasta sia Osaka e di quanto ancora possa offrirvi, beh un giretto sullo Skyline non ce lo vogliamo fare?? Il prezzo del biglietto è ridicolo.. poche centinaia di yen per una vista mozzafiato e un selfie acchiappa likes da poter postare immediatamente. Vi state chiedendo quando andarci? sicuramente in tardo pomeriggio per catturare le sfumature rosee del tramonto, anche se non sono stato così fortunato da poterlo immortalare.

hdr

Beh ragazzi… Questa è Osaka vista da un totale Noob che in un modo o nell’altro è riuscito a cogliere, per quanto pochi giorni possano offrire, il meglio di una città splendida come questa.

Ah dimenticavo….. a Den Den Town potete fare incontri del terzo tipo come questo! GAMBARU SUPAIDAMAN!

Classificazione: 1 su 5.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...