6 Souvenirs da acquistare in Giappone con poche centinaia di yen.

1) Calamite di ogni tipo e forma

Non sto neanche a dirvelo.. ormai la calamita penso sia diventata il souvenir d’eccellenza per chi vuole spendere poco e levarsi il pensiero di rendere felice il parente lontano.. Le calamite qui potete trovarle in ogni dove sarete accerchiati da così tanti magneti da creare un campo gravitazionale proprio. Ad ogni modo se volete una calamita che sia diversa dal solito “Saluti da Tokyo”, oppure “Love Japan” vi consiglio di acquistarle nei negozietti siti presso i vari templi che visiterete. Se siete amanti dello STUDIO GHIBLI recatevi ad Asakusa e fate il pieno di calamite di Totoro Gattobus… ecc ecc.

2) Ventagli

Anche il ventaglio è un grande classico, souvenir quasi essenziale da portarsi via dal Giappone.. beh voi penserete al tipico ventaglio classico quello tutto piegazzato di carta o seta… se volete STUPIRE la persone cui avete promesso il famigerato ventaglio vi consiglio di optare per un’altro tipo di ventaglio (Uchiwa fan) così credo si chiami. E’ un ventaglio più compatto e piccolino con decorazioni degne di nota. Lo potrete trovare in ogni galleria dello shopping a Tokyo Kyoto o Osaka. Io ho trovato, personalmente i più belli a Nishiki (una vena di negozi e localini al coperto dove poter darsi allo shopping compulsivo) nel cuore di Kyoto

Abbreviando… + economici + compatti + KAWAIIII

3) Ceramiche

Anche in questo caso il Giappone ci vede lungo sulle ceramiche. Adesso penserete “Si ma costano un occhio della testa vero???” ed infatti è così!! Dipende dove le cercate. Ci sono alcune botteghe “pettinate” in grado di farti pagare un set da sakè intorno 180.00 yen – 150 euro circa – (per la cronaca le troverete a Higashiyama piuttosto rinomata per le sue botteghe), sono prodotti di altissima qualità non c’è dubbio ma voi avete i soldi contati… dovete ancora vedere molto e spendere molto eppure avete promesso la ciotola di ramen al fratello il bicchierino da thè all’amico/a, il set da sakè o la teiera in ghisa alla fidanzata/o beh in questo caso vi consiglio di fare un giro sempre a Nishiki a Tokyo o a TejinBashi Suji ad Osaka qui potrete trovare una sfilza di botteghine specializzate nella vendita di ceramiche nuove ed usate, a prezzi convenientissimi. Vi assicuro che farete un figurone spendendo poche centinaia di Yen. (usato per modo di dire..)

4) Manga, Action Figures, cd e videogames

Se dentro hai un’anima nerd non puoi non lasciare il Giappone con qualche diavoleria nerd. Anche in questo caso vuoi spendere poco giusto? anche perchè avrai già comprato una valigia nuova per il ritorno e devi ancora riempirla tutta. EBBBRAVO!!

Fiondati in un qualsiasi Mandarake sono sparsi un pò ovunque, quello di Akihabara è comunque uno dei più importanti, qui potrai sfoggiare le tue abilità da compratore compulsivo in quanto, se si sa dove cercare, si possono fare ottimi affari qui. (Mi ripeteròancora una volta ricordate che queste catene sono il regno dell’usato e l’usato giapponese è vero simile al nostro nuovo).

5) Stoffe Giapponesi

Se volete farvi un giro per le gallerie dello shopping di Kyoto e Osaka potrete imbattervi in qualche negozietto molto carino specializzato nella vendita di tessuti e stoffe. Non potrete non farne a meno di notarlo.. è letteralmente contornato di rotoli di stoffa per tutto il negozio. Qui potrete trovare qualsiasi tipo di tessuto… direi che un piccolo fazzoletto in stoffa o in seta da tasca non sarebbe un brutto regalo pre il proprio babbo oppure un un porta bento o meglio ancora un asciugamano decoratissimo e leggermente zarro da sfoggiare una volta arrivati a casa.

6) Kimono e Yukata

Partiamo dal presupposto che non sono la stessa cosa.. il primo solitamente fatto in seta ed utilizzato per occasioni importanti, mentre il secondo più estivo lo si trova solitamente in cotone ed è diciamo…hmm più casual!

Vi starete chiedendo ma se voglio fare un souvenir spendendo poche centinaia di euro perchè mai dovrei comprare un Kimono o uno Yukata??

E’ vero entrambi sono piuttosto costosi particolarmente il primo.. ma se sapete dove cercare potrete trovare delle piccole botteghe dell’usato nella vendita di Kimoni e Yukata in queste botteghe potrete fare l’affare della vita portandovi via un Kimono ad un prezzo irrisorio variabile dai 500 ai 1500 yen (no.. non sono pazzo ho toccato con mano!) inoltratevi per le viuzze di Nakamise Dori ad Asakusa se avrete pazienda di camminare a lungo e non soffermarvi ai primi negozietti potrete trovare quello che stavate cercando. Il motivo di un prezzo così ridicolo per questi Kimono o Yukata è da ricondurre all’ostentazione giapponese nella ricerca della perfezione.. un piccolo difetto di fabbricazione, una piccola maglia, un misero taglietto ad uno di questi indumenti lo rende decisamente non KAWAIIIII, di conseguenza pare logica conseguenza il crollo dei prezzi.

Approfittatene ne varrà sicuramente la pena!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...